Intolleranza Caffeina

Cos’è l’Intolleranza alla Caffeina?

La caffeina è una sostanza alcaloide naturale rinomata per la sue proprietà stimolanti: viene ingerita prevalentemente sotto forma di caffè, tè, cioccolata.

Uno degli effetti più conosciuti della caffeina è la sua capacità di agire come eccitante in grado di “ritardare” in maniera temporanea la sensazione di fatica,  di migliorare i riflessi e la  capacità di concentrazione e di avere una blanda  azione analgesica.

La sua conformazione chimica ( è una 1,3,7 trimetilxantina derivata dalla purina),  la rende infatti idonea, anche a concentrazioni molto basse, ad interagire con specifici recettori biologici che regolano la funzionalità del sistema cardiovascolare, endocrino e nervoso ; grazie alla sua azione di antagonista competitivo nei confronti dei recettori dell’adenosina, la caffeina favorisce il rilascio di due ormoni chiamati adrenalina e noradrenalina.

Le catecolamine favoriscono l’aumento del metabolismo corporeo, della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa e del numero di atti respiratori (aumentando così l’ossigenazione del sangue).

Ulteriori funzioni dimostrate sono :aumento della sintesi acida a livello gastrico, aumento della diuresi, se applicata sulla cute tramite cosmetici specifici (creme, gel e patch), risulta utile nel trattamento delle adiposità localizzate. Come poche altre sostanze inoltre, ha la capacità di passare rapidamente la barriera emato-encefalica, nonché di  attraversare la placenta ed essere presente nel latte materno.

Il Test Molecolare Biolab

E’ un semplice ed accurato test genetico  il quale rileva se il soggetto d’indagine è un metabolizzatore lento o veloce di caffeina.

L’esame viene eseguito operando inizialmente  una reazione enzimatica di amplificazione del DNA conosciuta come Polymerase Chain Reaction (PCR), che consente di amplificare in vitro una specifica regione della molecola, copiandola in varie fasi successive, fino ad ottenerne milioni di copie. In tale maniera viene amplificata la regione codificante e parte della regione intronica per ciascun esone del gene investigato; il controllo della presenza di eventuali polimorfismi viene successivamente effettuato mediante l’impiego di un sequenziatore automatico a tecnologia fluorescente (ABI PRISM 3100 Genetic Analyzer).

Chi deve utilizzare il Test?

Tutti i grandi consumatori di caffè o di bevande,alimenti contenenti caffeina  , chiunque voglia trarre vantaggio dai più recenti studi scientifici che indicano come migliorare sensibilmente lo stile di vita e mantenersi in buona salute, le donne con abortività ricorrente o problemi di infertilità i cui esami specialistici diagnostici a riguardo non hanno rilevato la causa.

Una volta ottenuto il referto sara possibile monitorare la dose di caffeina assunta giornalmente in modo da mantenersi in salute.